Vi aspettiamo venerdì sera alle 20:45 presso la sede Cai di Cesena con la presenza di Alessio Boattini, Luca Onofri e Raffaele Monti.

Quel che fu duro a partire, è dolce a ricordar
Popolo e storia dei territori dell’Alta Romagna e Casentino

Storie vere raccontate e tramandate da chi le ha vissute in prima persona, aneddoti riportati con dialettica a volte ironica per poter dare meglio il senso di identità: ai luoghi e persone per comprendere lo sviluppo del loro vissuto.

L’esplorazione della storia e della cultura dell’Appennino Tosco-Romagnolo prosegue grazie al prezioso contributo di ricercatori appassionati e di grande esperienza. Il libro è disponibile in anteprima al seguente indirizzo: https://amzn.eu/d/dIGbPOi

Il “menù” propone:

  • La Val di Bagno fra Tre e Quattrocento. Insediamenti, società, economia (Alessio Boattini)
  • Castel dell’Alpe (Premilcuore). Il Castello e la Chiesa nel medioevo (Antonio Zaccaria)
  • Il censimento degli archivi ecclesiastici d’Italia del 1942nella diocesi di Sansepolcro (Andrea Czortek)
  • «La Tellurica melodia della Falterona». Il pellegrinaggio iniziatico di Dino Campana nell’Appennino Tosco-Romagnolo (Luca Onofri)
  • Piccoli furti e ladri da strapazzo. Per non dimenticare (Claudio Bignami, Silvano Fabiani)
  • Cronache del territorio del Capitanato di Bagno. Aspetti della vita civile e religiosa, parte quarta (Silvano Fabiani, Giovanni Fabiani).

Nel 1923 la Romagna toscana passava dalla provincia di Firenze – città cui era stata legata per secoli – a quella di Forlì. Il centenario di questo importante evento per la storia delle nostre comunità sarà ricordato con una serie di eventi, il primo dei quali è un convegno storico a Rocca S. Casciano, ultimo “capoluogo” della Romagna toscana.

Siete tutti invitati alla cerimonia di riconoscimento ufficiale de “I Borghi più Belli d’Italia”, in programma Sabato 25 marzo 2023, nel centro storico di Bagno di Romagna, dalle 10:30 in avanti, come da invito allegato.

L’inagurazione della mostra è rimandata al 7 marzo ore 10.00 causa strada interrotta…

In occasione della festa della donna, Palazzo del Capitano di Bagno di Romagna ospita una mostra dedicata alle donne e all’apporto che dettero al nostro Risorgimento.

“IL RISORGIMENTO È ANCHE DONNA”, titolo della mostra articolata attraverso un percorso di pannelli illustrativi e cimeli storici originali che ci faranno rivivere e comprendere oltre mezzo secolo di travagliata storia attraverso la quale la nostra penisola divenne una unica Nazione costituzionale e a quanto questa unità ed il processo, si deve al contributo femminile.
La mostra resterà aperta nel fine settimana dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19.

VENERDÌ 7 marzo alle ore 10 Palazzo Pretorio ospiterà un incontro con la professoressa Alessandra Campagnano del Comitato Fiorentino per il Risorgimento, aperto al pubblico e ai ragazzi del Liceo Scientifico in cui verranno presentate figure femminili del risorgimento e vicende legate a loro.

Promotori dell’evento sono Bagno Arte, il Coordinamento Toscano dei Comitati per la promozione dei valori Risorgimentali, il Comitato della Romagna Toscana e Associazione Nazionale Mutilati e invalidi di Guerra; evento patrocinato dal Comune di Bagno di Romagna.

Carpetta da ufficio fabbricata dallo Stabilimento Tipografico dei Comuni (S. Sofia) nel 1922.

Siete tutti invitati alla presentazione del quinto numero di Alpe Appennina sabato 9 dicembre al Palazzo del Capitano di Bagno di Romagna.
Parleremo della strada Tebro-romagnola, tornata recentemente alle attenzioni della cronaca, e del Novecento, il “secolo breve”, nel comune di Bagno di Romagna.
Saranno presenti gli autori ed è prevista una proiezione di immagini storiche sul tema.